Campagna associativa confcommercio 2015
sei in: News->Tutto sugli allergeni


allergeni
21 Novembre 2014
IV° tappa della tabella di marcia:
”quali sono gli imprenditori che devono rispettare l’obbligo informativo sugli allergeni e quali sono le sanzioni per i trasgressori?”

Danilo De Nardi
(Direttore Confcommercio Unione Provinciale Venezia)

Hanno l’obbligo di informare utilizzatori e consumatori vale per tutti gli imprenditori che compongono la cosiddetta catena alimentare europea, quando producono e/o vendono alimenti che contengono uno o più ingredienti “allergeni”, indicati nell’allegato II° del Regolamento europeo.

Parliamo quindi di agricoltori, artigiani e industriali, ma anche di commercianti di prodotti alimentari (panetterie, pasticcerie, gastronomie, pizzerie al taglio, altri negozi e anche GDO con reparto di gastronomia, ambulanti ) e tutto il variegato mondo della somministrazione ( ristoranti, bar, enoteche, discoteche, hotel anche solo per le colazioni, agriturismi, mense, catering, ristorazione sui mezzi di trasporto, ecc.).
Tutte le violazioni riguardanti la mancata indicazione degli allergeni o la omessa evidenziazione dei medesimi, sono assoggettate alla sanzione prevista dall'art. 18 del Decreto legislativo n. 109/1992. Tuttavia, si deve rilevare che questa normativa è attualmente in fase di revisione attraverso un apposito decreto legislativo proprio al fine dell’adeguamento alle prescrizioni del Reg. (UE) 1169/2011.

Allegati




Tutto sugli allergeni

Da sabato 13 dicembre 2014 tutte le imprese della filiera alimentare ( dai produttori, ai commercianti, agli esercenti) dovranno informare i clienti che ne facciano richiesta della eventuale presenza di allergeni nel cibo venduto o somministrato.

Confcommercio Veneto (CCV) insieme alle Ascom territoriali ha messo a punto una tabella di marcia perché le imprese associate possano rispettare l’impegno in assoluta serenità, offrendo alla propria clientela un’informazione accurata ed esauriente su una materia delicata come è quella della salute di tutti noi.

CCV vi offre una tabella di marcia con la quale è possibile scegliere come volete che i vostri ospiti vengano informati. Semplici presentazioni e strumenti per i membri CCV felici di aiutarvi a fare conoscenza con la nuova normativa in materia di allergeni.

Leggi

I° tappa della tabella di marcia :
“che cosa sono le allergie e le intolleranze alimentari?”.

Leggi

II° tappa della tabella di marcia:
”quali sono i prodotti alimentari suscettibili di generare in alcune persone allergie o intolleranza?”

Leggi

III° tappa della tabella di marcia:
”in che cosa consiste il nuovo obbligo di etichettatura?”

Leggi

V° tappa della tabella di marcia:
”come ci si deve comportare per la messa in vendita di prodotti pre-imballati?”

Leggi

VI° tappa della tabella di marcia:
”come ci si deve comportare per la messa in vendita di prodotti non pre-imballati?”

Leggi

VII° tappa della tabella di marcia:
”come scegliere al meglio tra le due soluzioni per garantire al consumatore le informazioni sugli allergeni nei prodotti alimentari non pre-imballati?”

Leggi

VIII° tappa della tabella di marcia:
”se si è scelta l’opzione 2 ( informazione orale a richiesta) come ci si deve comportare, anche per superare felicemente i controlli ufficiali?”

Leggi

IX° tappa della tabella di marcia:
”come mi devo comportare con i miei fornitori di prodotti alimentari?”

Leggi

allergeni


Come applicare la nuova normativa sugli allergeni