Campagna associativa confcommercio 2015
sei in: News->Tutto sugli allergeni


allergeni
21 Novembre 2014
VII° tappa della tabella di marcia:
”come scegliere al meglio tra le due soluzioni per garantire al consumatore le informazioni sugli allergeni nei prodotti alimentari non pre-imballati?”

Ernesto Boschiero
(Direttore Confcommercio Vicenza)

la scelta della migliore opzione dipende naturalmente dal tipo di modello di business che l’impresa ha adottato o intende adottare per la gestione della sua attività complessiva.

Si può scegliere l’opzione 1 (forma scritta o elettronica) quando l’attività che si gestisce non è complessa (dal punto di vista alimentare), le procedure in uso sono ripetitive e fortemente standardizzate (menu standard e/o rotativi), i prodotti/piatti non sono numerosi, non sono previste ordinazioni al di fuori di quelle indicate nei menu e/o nei listini, gli approvvigionamenti di materie prime alimentari, di conseguenza, non sono molto variabili (come stagionalità e/o tipologia di fornitori) e si è abitualmente nelle condizioni di fornire con continuità e stabilità le informazioni sugli allergeni.
L’opzione 2 (forma orale a richiesta del cliente), invece, è consigliabile quando l’impresa è organizzata in modo flessibile, per rispondere a una vasta gamma di richieste alimentari, anche al di fuori del menu/listino, quando gli approvvigionamenti di materie prime non sono ripetitivi e privilegiano le piccole quantità e le nicchie, quando l’impresa fa del rapporto con il territorio un elemento di forte identità e di grande competitività.

Allegati




Tutto sugli allergeni

Da sabato 13 dicembre 2014 tutte le imprese della filiera alimentare ( dai produttori, ai commercianti, agli esercenti) dovranno informare i clienti che ne facciano richiesta della eventuale presenza di allergeni nel cibo venduto o somministrato.

Confcommercio Veneto (CCV) insieme alle Ascom territoriali ha messo a punto una tabella di marcia perché le imprese associate possano rispettare l’impegno in assoluta serenità, offrendo alla propria clientela un’informazione accurata ed esauriente su una materia delicata come è quella della salute di tutti noi.

CCV vi offre una tabella di marcia con la quale è possibile scegliere come volete che i vostri ospiti vengano informati. Semplici presentazioni e strumenti per i membri CCV felici di aiutarvi a fare conoscenza con la nuova normativa in materia di allergeni.

Leggi

I° tappa della tabella di marcia :
“che cosa sono le allergie e le intolleranze alimentari?”.

Leggi

II° tappa della tabella di marcia:
”quali sono i prodotti alimentari suscettibili di generare in alcune persone allergie o intolleranza?”

Leggi

III° tappa della tabella di marcia:
”in che cosa consiste il nuovo obbligo di etichettatura?”

Leggi

IV° tappa della tabella di marcia:
”quali sono gli imprenditori che devono rispettare l’obbligo informativo sugli allergeni e quali sono le sanzioni per i trasgressori?”

Leggi

V° tappa della tabella di marcia:
”come ci si deve comportare per la messa in vendita di prodotti pre-imballati?”

Leggi

VI° tappa della tabella di marcia:
”come ci si deve comportare per la messa in vendita di prodotti non pre-imballati?”

Leggi

VIII° tappa della tabella di marcia:
”se si è scelta l’opzione 2 ( informazione orale a richiesta) come ci si deve comportare, anche per superare felicemente i controlli ufficiali?”

Leggi

IX° tappa della tabella di marcia:
”come mi devo comportare con i miei fornitori di prodotti alimentari?”

Leggi

allergeni


Come applicare la nuova normativa sugli allergeni