arrow--linkarrow-calendar--leftarrow-calendar--rightattachmentcalendar-eventclock--outlineclockclose_modal_windowcloud_uploaddeadlinedownloademail--shareemailfacebookfaxgoogle-plus--framegoogle-plusinstagramlink--externallinklocationlogo-confcommercio--fidilogo-confcommercio--venezialogo-confcommerciomarker--offmarkerphonepinterestsearch--whitesearchteacherstwitterverifiedyoutube

Comunicazione

Bando per l’erogazione di contributi alle nuove imprese anche complementari al settore turistico tradizionale

POR FESR 2014-2020

Azione 3.3.4 “Sostegno alla competitività delle imprese nelle destinazioni turistiche, attraverso interventi di qualificazione dell’offerta e innovazione di prodotto/servizio, strategica ed organizzativa”

Sub-Azione A “Attivazione di nuove imprese anche complementari al settore turistico tradizionale”
 
 
Finalità del bando
 
Il bando è finalizzato a promuovere e sostenere l’attivazione di nuove imprese, anche complementari al settore turistico tradizionale, per la realizzazione di prodotti turistici nuovi rispetto al contesto.
 
Si fa riferimento alla costruzione dell’offerta turistica del cicloturismo, del turismo equestre, del turismo enogastronomico e di altri segmenti turistici innovativi, per favorire il riposizionamento differenziato della destinazione turistica, nonché lo sviluppo di nuovi prodotti e nuovi servizi.

 

DOMANDE

dal 25 luglio 2019

al 28 novembre 2019

Procedura valutativa a graduatoria.

BENEFICIARI

Nuove micro, piccole e medie imprese anche complementari al settore turistico tradizionale, iscritte al Registro delle Imprese da non più di 12 mesi, localizzate:

  • nei comuni dei Sistemi Turistici tematici “Dolomiti”, “Montagna veneta”, “Terme Euganee e termalismo veneto” che abbiano aderito a ODG;
  • nei comuni attraversati da itinerari cicloturistici, e comuni confinanti (cfr All.A1 del bando)
  • nei comuni attraversati dalle ippovie del sistema "La via delle Prealpi" (cfr All.A2 del bando)

 

SPESE AMMISSIBILI

 
a) beni e servizi funzionali alla creazione e sviluppo del prodotto turistico;
b) acquisto o il noleggio di mezzi di trasporto aziendali (no autovetture);
c) interventi edilizi e di impiantistica e relative spese di progettazione, direzione lavori, collaudo fino a max €3000;
d) acquisto di terreni non edificati;
e) spese di consulenza e assistenza tecnico-specialistica (nella misura massima del 5% della spesa ammissibile);
f) spese per la promozione e la commercializzazione del prodotto turistico oggetto della richiesta di sostegno (nella misura massima del 20% della spesa ammissibile);
g) spese per garanzie fornite da una banca, da una società di assicurazione o da altri istituti finanziari;
h) spese per riqualificazione ambientale;
i) spese di costituzione della società (entro il limite massimo di euro 3.000,00);

 

CONTRIBUTO

Contributo a fondo perduto pari al 50% della spesa ammissibile.

Contributo massimo: 100.000 €
Contributo minimo: 25.000 €

Contributi concessi in de minimis.

 

Dotazione finanziaria: € 1.500.000,00

Per informazioni rivolgersi alla sede Confcommercio più vicina.

Top