arrow--linkarrow-calendar--leftarrow-calendar--rightattachmentcalendar-eventclock--outlineclockclose_modal_windowcloud_uploaddeadlinedownloademail--shareemailfacebookfaxgoogle-plus--framegoogle-plusinstagramlink--externallinklocationlogo-confcommercio--fidilogo-confcommercio--venezialogo-confcommerciomarker--offmarkerphonepinterestsearch--whitesearchteacherstwitterverifiedyoutube

Comunicazione

Bando per l’erogazione di contributi alle nuove imprese culturali, creative e dello spettacolo

Azione 3.5.1 “Interventi di supporto alla nascita di nuove imprese sia attraverso incentivi diretti, sia attraverso l’offerta di servizi, sia attraverso interventi di micro finanza […]”
 
Sub-Azione C “Imprese culturali, creative e dello spettacolo”
 
 
Finalità del bando
Con il presente bando la Regione intende rafforzare il sistema imprenditoriale veneto mediante il sostegno all’avvio, insediamento e sviluppo di nuove iniziative imprenditoriali in grado di promuovere ricambio e diversificazione nel sistema produttivo, oltre a generare nuove opportunità occupazionali.
L’azione, quindi, promuove l’imprenditorialità facilitando lo sfruttamento economico di nuove idee e supportando gli investimenti necessari alla creazione di nuove imprese.
 

DOMANDA:
 
Apertura: ore 10.00 dell' 11 gennaio 2018
Termine: ore 18.00 del 12 marzo 2018
 
Valutazione a graduatoria.

AGEVOLAZIONE:

Contributo a fondo perduto pari al 70% della spesa, 
nel limite minimo di 14.000 e massimo di 140.000 euro.
 
Aiuti in esenzione, cumulabili con altre agevolazioni finanziarie pubbliche.
 
Dotazione finanziaria:  euro 1.262.667,84 

CHI PUO' PARTECIPARE:

Micro, piccole e medie imprese (anche liberi professionisti) e loro Consorzi (con l'unità operativa in cui si realizza il progetto imprenditoriale in Veneto) e promotori d'impresa, che producono e/o distribuiscono beni o servizi nell’ambito delle arti dello spettacolo, delle arti visive, del patrimonio culturale, dell’audiovisivo, dei video giochi, dei nuovi media, della musica e dell’editoria.

INTERVENTI/SPESE AMMISSIBILI:

Spese relative all’acquisto di beni materiali e immateriali e servizi come:
- hardware, programmi informatici, attrezzature ed arredi 
- lavori connessi a opere edili/murarie e  di impiantistica
- spese di costituzione della società 
- consulenze per la realizzazione del progetto 
- promozione dell’impresa
- locazione o affitto di immobili
- garanzie fornite da una banca, da una società di assicurazione o da altri istituti finanziari

Per informazioni e consulenza rivolgersi
alla sede Confcommercio più vicina.

Top