arrow--linkarrow-calendar--leftarrow-calendar--rightattachmentcalendar-eventclock--outlineclockclose_modal_windowcloud_uploaddeadlinedownloademail--shareemailfacebookfaxgoogle-plus--framegoogle-plusinstagramlink--externallinklocationlogo-confcommercio--fidilogo-confcommercio--venezialogo-confcommerciomarker--offmarkerphonepinterestsearch--whitesearchteacherstwitterverifiedyoutube

Comunicazione

Ad agosto disoccupazione in calo, stabili gli occupati

Il tasso di disoccupazione scende al 9,5%, il minimo dal novembre 2011. Il numero di occupati risulta sostanzialmente stabile rispetto a luglio con un tasso di occupazione che si attesta al 59,2%.
 
 
Ad agosto 2019 il tasso di disoccupazione scende al 9,5%, in calo di 0,3 punti percentuali rispetto al mese precedente. Lo rende noto l'Istat. La stima degli occupati risulta sostanzialmente stabile rispetto a luglio, mentre il tasso di occupazione si attesta al 59,2%. L'occupazione risulta stabile per entrambe le componenti di genere; aumenta per gli ultracinquantenni (+34 mila) mentre cala nelle altre classi d'età. Dopo la flessione del mese scorso, tornano a crescere i dipendenti, sia permanenti sia a termine (+32 mila nel complesso); diminuiscono invece gli indipendenti (-33 mila). Le persone in cerca di occupazione sono in forte calo (-3,4%, pari a -87 mila unita' nell'ultimo mese). La diminuzione riguarda entrambe le componenti di genere e coinvolge tutte le classi d'età. La stima complessiva degli inattivi tra i 15 e i 64 anni ad agosto e' in aumento (+0,6%, pari a +73 mila unita') per entrambe le componenti di genere. Il tasso di inattività sale al 34,5% (+0,2 punti percentuali).Nel trimestre giugno-agosto 2019 l'occupazione è in crescita rispetto ai tre mesi precedenti (+0,2%, pari a +45 mila unità) per entrambi i generi. Nello stesso periodo aumentano sia i dipendenti permanenti (+0,5%, +79 mila) sia quelli a termine (+0,4%, +12 mila) mentre risultano in calo gli indipendenti (-0,8%, -45 mila); si registrano segnali positivi in tutte le classi di età, ad eccezione dei 35-49enni. All'aumento degli occupati si associa, nel trimestre, il calo delle persone in cerca di occupazione (-3,7%, pari a -95 mila) e una lieve crescita degli inattivi tra i 15 e i 64 anni (+0,1%, +9 mila). Anche su base annua l'occupazione risulta in crescita (+0,6%, pari a +140 mila unità). L'espansione riguarda sia donne sia uomini e tutte le classi d'eta' fatta eccezione per i 35-49enni. Al netto della componente demografica la variazione e' positiva per tutte le classi di età. La crescita nell'anno è trainata dai dipendenti permanenti (+199 mila nel complesso) mentre calano sia gli occupati a termine (-30 mila) sia gli indipendenti (-29 mila).Nell'arco dei dodici mesi, la crescita degli occupati si accompagna a un calo dei disoccupati (-7%, pari a -186 mila unità) e degli inattivi tra i 15 e i 64 anni (-0,5%, pari a -64 mila).
 
"Dopo la crescita registrata nel primo semestre dell'anno ed il lieve calo mostrato a luglio, l'occupazione ad agosto risulta sostanzialmente stabile nel confronto mensile - sottolinea l'Istat -. In particolare, l'andamento occupazionale è sintesi dell'aumento dei lavoratori dipendenti, sia permanenti sia a termine, e della flessione degli indipendenti. Nell'ultimo mese si stima una consistente diminuzione della disoccupazione e, dopo cinque mesi di stabilità, un aumento dell'inattività. Nel confronto trimestrale e tendenziale permangono la crescita dell'occupazione, soprattutto dipendente permanente, e il calo della disoccupazione già osservati nei mesi precedenti".
 
 
 
Fonte Confcommercio
Top