arrow--linkarrow-calendar--leftarrow-calendar--rightattachmentcalendar-eventclock--outlineclockclose_modal_windowcloud_uploaddeadlinedownloademail--shareemailfacebookfaxgoogle-plus--framegoogle-plusinstagramlink--externallinklocationlogo-confcommercio--fidilogo-confcommercio--venezialogo-confcommerciomarker--offmarkerphonepinterestsearch--whitesearchteacherstwitterverifiedyoutube

Comunicazione

Tutela della salute dei lavoratori: l'accordo regionale tra le parti sociali e la Regione Veneto

A seguito del protocollo nazionale firmato il 14 marzo scorso tra governo e organizzazioni datoriali e sindacali, le parti sociali e la Regione Veneto hanno raggiunto il primo accordo regionale per la tutela della salute dei lavoratori durante l'emergenza Coronavirus.

La prosecuzione delle attività produttive deve infatti avvenire solo in condizioni di sicurezza. Con il protocollo vengono normati tali standard, che qualora non fossero garantiti, è possibile ricorrere agli ammortizzatori sociali per consentire alle imprese di mettere in sicurezza i luoghi di lavoro.
 
L’accordo-quadro del Veneto è sottoscritto da Cgil, Cisl, Uil, Ugl, Confindustria, Confimi, CONFAPI, Confcommercio, Confesercenti, Confartigianato, Cna, Ance, con la partecipazione attiva della Regione, in qualità di garante ed ente di controllo e vigilanza.
Top